EPILAZIONE PROGRESSIVAMENTE DEFINITIVA CON LUCE PULSATA

La fotoepilazione consiste in un passaggio di energia luminosa che, attratta dalla melanina del pelo, raggiunge il bulbo pilifero distruggendolo. L’evoluzione tecnologica dell’apparecchiatura con luce pulsata, consente un raffreddamento dell’apparecchio per differenziare la temperatura tra cute e bulbo, in modo da poter ottenere una funzione di foto termolisi sul bulbo pilifero senza intaccare la cute. L’applicazione richiede pochi minuti di lavoro, chiaramente in relazione alla zona da trattare.

 

COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO
Sulla  parte da trattare dopo essere stata detersa, viene applicato un gel conduttore dell’energia luminosa che non ha alcun effetto specifico e nessuna controindicazione.  Si procede all’invio degli impulsi luminosi con intervalli regolari impostati dall’apparecchio, in base al programma prescelto. Il programma prescelto include la valutazione del tipo di pelle nel suo incarnato, e del  tipo di pelo nel suo spessore e colore. La sensazione non è assolutamente fastidiosa.
Il pelo, dopo essere stato trattato potrebbe cadere da se, oppure potrebbe necessitare di un trattamento di depilazione con ceretta o elettrodepilazione.
Il numero di sedute dipende dal tipo di pelo e dalla zona interessata, molto importante la puntualità della cliente nel rispettare l’appuntamento nel giusto periodo di ricrescita del pelo.


È sconsigliabile eseguire la luce pulsata in corso di trattamenti con lampade abbronzanti, subito dopo,  oppure  prima di una esposizione solare o con lampada. È comunque sconsigliabile eseguire le sedute durante il periodo di esposizione solare. Prestare particolare attenzione in periodi in cui si utilizzano farmaci che potrebbero sensibilizzare la cute. Le zone a cui si puo applicare questo trattamento, sono svariate, dalle gambe, viso, spalle, braccia, glutei, addome.


Prima dell’esecuzione del trattamento, è corretto da parte dell’operatore eseguire una valutazione preliminare al trattamento,  per valutare se ci sono le premesse necessarie al buon esito, quali:


che la pelle della zona da trattare sia integra e non ci siano irritazioni cutanee dovute da altri fattori;
che la cliente non stia assumendo o abbia preso in quel periodo, farmaci a rischio di sensibilizzazione cutanea;
che la cliente non si sia esposta a lampade abbronzanti;
che la ricrescita del pelo sia nella sua giusta fase idonea al trattamento.


FASI DI RICRESCITRA PILIFERA:
1^ fase (anagen) – il pelo è completamente attaccato alla sua papilla pilifera, ma non è fuori dal foro pilifero cutaneo, pertanto non è possibile a volte vederlo e sfilarlo con la pinzetta.
2^ fase (catagen ) – è la fase ideale al trattamento di qualsiasi tipo di epilazione, anche per la ceretta, in quanto il pelo è ancora attaccato alla sua papilla pilifera per un 80 – 70% ed è anche fuori dal canale follicolare cutaneo. Pertanto è visibile all’occhio dell’operatore ed è possibile poterlo sfilare dopo essere stato trattato con l’elettrodepilazione.
3^ fase (telogen) – il pelo ha completato la sua crescita, a volte si è già staccato dalla papilla pilifera ma rimane semplicemente  alloggiato  nel canale pilifero. Il pelo all’occhio dell’operatore si presenta lungo ma con poche garanzie di riuscire con il trattamento a coinvolgere la papilla pilifera in quanto il pelo si è già distaccato. 

Studio Estetica Chandra

Via R. Bovio, 9-11 Bari

Tel. 080 5481107

info@esteticachandra.com

P. I. = 0 4 6 4 2 2 4 0 7 2 7